giovedì 5 dicembre 2013

CORE DE MAMMA

In occidente e in Italia in particolare non siamo abituati a vedere cosi' tanti pancioni, qui invece le donne sono sempre incinte. Considerate che il numero "giusto" e' 5 figli, ma c'e' chi non si risparmia e ne sforna un numero a due cifre!
Fanno figli per la loro religione e anche perché le donne qui non hanno molto altro da fare: avere figli e' l'unica ragione per essere al mondo. Ma l'avere figli non ha niente a che vedere col senso di maternità.

Sara' che in occidente i figli costano così tanto e che le necessita' di una donna nel corso della sua vita sono così' tante che i nostri bambini sono pochi e preziosi. Qui no. Mettono al mondo figli che sembra non abbiano alcuna voglia di crescere, a cui non danno troppo amore e neanche tanta educazione.
La scena comune e' quella di una saudita coperta da testa a piedi (i figli la riconoscono dall'odore!) con una manciata di ragazzini intorno e con la nanny che li rincorre (di solito sono cariche di zainetti e shopping bag). Si perche' qui i bambini sono cresciuti dalle nanny, filippine indonesiane o indiane, che diciamocelo, di sti bambini non gliene fotte niente. Gia' molto spesso devono subire molestie dai loro padroni, dal marito porco o dalla/e moglie/i manesca/he, e per sopravvivere diventano come automi senza espressione ne' sentimenti. Così si occupano di guardare sti bambini il minimo indispensabile affinché non si facciano troppo male. Senza dare loro il minimo affetto ne' educazione. Crescono come selvaggi. Noi siamo forse esagerati in senso opposto, ma qui io non ho mai visto sgridare un bambino ne' tantomeno fargli una carezza. Fanno quello che vogliono e basta. Nessuno li guarda, nessuna cautela per la loro sicurezza. E' normale vedere neonati in braccio al guidatore di un'auto o un bambino piccolo in piedi di fianco all'autista che si spalma sul cruscotto…altro che cinture o seggiolini!! Tant'e' che, con poca delicatezza, gli expat li chiamano "human airbag"...

Un esempio:


bambina che gode del panorama

E con questo modo di fare, e' ovvio ogni tanto succedano le disgrazie, come quella riportata da RyadhConnect qui, dove 3 fratellini sotto i 10 anni sono annegati in una piscina. Non faccio fatica a immaginare i genitori non lontani ma che pensavano a tutt'altro che a guardare che i figli non si ficcassero nei guai.

Parecchio interessante e' poi la foto che questa testata ha scelto per rappresentare la notizia. Eccola:

la delicata immagine scelta per annunciare una disgrazia

Ma si può?? Cultura diversa, sensibilita' diversa, ovvio! Se qualcuno da noi avesse avuto la stessa malsana idea, sarebbe stato rimosso immediatamente e la gente sarebbe scesa in piazza!
Rob de matt..

14 commenti:

CeciliaChristine ha detto...

Ma non si filano neppure il primogenito o il primo maschio?

Saudia ha detto...

la mia impressione e' che non ci siano differenze.
I papa' pero' sono forse un filino piu' affettuosi delle mamme.

Moky ha detto...

Ommioddio...non ci posso credere.
Che impressione quella foto!!!!
Non capisco queste culture e non le approvo. Possibile che le nuove generazioni non siano diverse? Non vedi dei cambiamenti nelle giovani mamme?

Saudia ha detto...

mah…non voglio dire che sia così' per tutti e che sarà' così' per sempre, ma la donna e' essenzialmente una macchina da figli

The Colonnel ha detto...

..li ameranno a modo loro!

Saudia ha detto...

Sicuramente si! Inshallah..

Ciccola ha detto...

Riconoscono la mamma dall'odore... Come fanno ad avere il rapporto intimo che esiste tra mamma e figlio se il bambino non riesce nemmeno a vedere la sua faccia?

Saudia ha detto...

Il viso é coperto solo in pubblico, a casa non sono coperte! I bimbi sono abituati ma scommetto che qualcuno si spaventerà anche. Quando avevo un anno ho pianto disperata alla vista di mio padre con gli occhiali da sole, quindi se tanto mi da tanto....!

Ciccola ha detto...

E' successo lo stesso a me quando mio papà si è tagliato i baffi :)

Phil ha detto...

E i nonni come sono nella società saudita guardano i nipoti oppure tendono a viziarli troppo??

Saudia ha detto...

Quello che so è che i nonni qui non hanno niente a che vedere con quello che sono in occidente. Questa è una società patriarcale con un rispetto assoluto per gli anziani che sono serviti e riveriti.
Niente a che vedere con un nonno europeo.

Phil ha detto...


Ciao volevo sapere se sei a conoscenza di un'uscita di film su questo paese così affascinante. Dopo la bicicletta verde, è uscito in molte sale europee ma non ancora in Italia un film discusso sulla storia dell'Arabia.

Saudia ha detto...

No Phil, non ne ho sentito parlare, ne sai di più?

Phil ha detto...


Si tratta di "Re delle sabbie" è un film storico e biografico sul fondatore del Regno. Il regista è algerino ma il film è controverso infatti ha attirato molte critiche sia nel regno sia in alcuni paesi occidentali. Non è ancora uscito in Italia.