lunedì 28 ottobre 2013

LE SAUDITE AL VOLANTE

immagine da internet

Ormai lo sapete bene che l'Arabia Saudita e' l'unico paese al mondo che vieta alle donne di guidare un'auto. Negli ultimi giorni se ne e' fatto un gran parlare sui giornali di tutto il mondo perché per il 26 ottobre era indetta la giornata di protesta durante la quale le donne si sarebbero messe al volante!
E' stato piu' un parlarne che un evento: un vero flop. Qui era un giorno come un altro.

IL DIVIETO:
La legge non dice espressamente che le donne non possono guidare, ma richiede che chi guida lo faccia con una patente emessa da questo paese e questo paese pero' non concede la patente alle donne.

IL PERCHE' DEL DIVIETO:
Qui viene il bello. Queste le ragioni dette o scritte da qualche parte; le donne non devono guidare perché:
- sarebbero portate a stare più tempo fuori casa,
- potrebbero crearsi delle opportunita' di entrare in contatto con uomini non della famiglia
- le strade sarebbero sovraffollate e intasate
- guidare danneggia le ovaie e nascono piu' bambini con problemi.
(Giuro, non mi sto inventando niente, eh)

LA PROTESTA:
Alcune attiviste hanno organizzato una protesta per rivendicare il diritto a poter guidare: l'appuntamento era per il 26 ottobre, tutte in giro per le strade a guidare. La protesta aveva anche un sito dedicato: oct26driving.com.

IL RISULTATO:
Pare che il sito sia stato hackerato e che le attiviste siano state direttamente contattate e minacciate di lasciare stare. E loro, di fatto, hanno lasciato stare.
La protesta si e' concretizzata in una manciata di donne che essendo in possesso di una patente di guida ottenuta in altro paese (giusto per rompere le regole, ma non troppo), si sono messe in auto per 10 o 15 minuti. Giusto il tempo di fare il filmatino e postarlo online.

Chissa' se le donne guideranno mai qui. La pressione sociale e' fortissima, mentre il desiderio di rompere le regole o cmq di guidare e' debole.
I giovani sauditi, che studiano all'estero, hanno in fondo trovato il loro modus vivendi: quando sono in Saudi si comportano esattamente come la loro società  si aspetta da loro, mentre quando sono fuori da qui (tipicamente USA o Londra) fanno quel cavolo che vogliono. Fan tutti così e funziona.



Non posso non allegare questo video
che, al momento, ha piu' di 3 milioni di views su youtube.


PS: se qualcuno va a vedere quel sito, mi dice cosa c'e' scritto?? Perché qui e' bannato e non si vede...

6 commenti:

Moky ha detto...

Hacked by ..:: G6RaaT Hacker ::.. Freedom for ~ KSA ~

[ تم السطيرة على السيرفر كامل ]

[ لا تستغرب كل شي معقول ]
[ تم الاختراق للمره الثانية 29 - 10 - 2013 ]

[ سوف اطارد من يمول ويؤيد تلك الحملة بشتى الطرق المتاحة لي :)

Questo è quello che c'è scritto e c'è anche un video, questo
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=i6HECvboxhs
io nn ci capisco nulla....
Trovo assurda questa cosa ed è un peccatro che la protesta organizzata sia stata boicottata così.

LaYineloYang ha detto...

Ciao, una curiosità? Tu puoi guidare o è vietato anche alle straniere?

Saudia ha detto...

Moky: mancava una forte volontà
Yin: è vietato a tutte le donne di guidare. Solo nei camp di Aramco è possibile per le donne guidare. Comunque, come dico sempre, a me non manca proprio per niente!

Silvia Pareschi ha detto...

Ciao, arrivo grazie alla segnalazione di Ciccola, perché abbiamo postato lo stesso video. Tu però ne hai più diritto ;-)
Avevo sentito dire che la protesta aveva fatto fiasco, ma il video è troppo carino!

Saudia ha detto...

Ciao Silvia! Vedessi il traffico che già abbiamo qui, meno male che è stato un flop!
Sto scherzando eh, giusto per metterla sul ridere!!

Abaya and Heels ha detto...

ahaha questo video è stupendo... by the way..anche a me non manca non guidare visto il traffico che c'è ;)