lunedì 7 ottobre 2013

10 COSE CHE DEVI SAPERE QUANDO ARRIVI IN ARABIA SAUDITA - PER SIGNORE



Tante sono le cose che si imparano con l'esperienza, vivendo qui. Siccome non sono gelosa, ve ne elenco una decina e le condivido con chi si affaccia a questo mondo!


1- Quando trovi qualcosa che potrebbe esserti utile, compralo! che quando ti serve davvero, non lo vendono piu'.

Non e' un corollario della legge di Murphy, ma e' quello che succede. Purtroppo le forniture non sono mai regolari e una cosa che trovi in abbondanza oggi, potresti trovarla solo a distanza di mesi oppure mai piu'! Certe volte capita che i prodotti siano bloccati in dogana per stagioni intere oppure per altre strane politiche a me ignote. Sta di fatto che anche la superefficientissimissima Ikea ha sempre almeno un terzo dei suoi prodotti out of stock.


2- La Whipping cream? It doesn't whip!

Qui la panna fresca non esiste. Sara' per il caldo osceno, ma la panna esiste solo UHT, con scadenze semestrali, anche se la vendono nei banchi frigo! Non sono un tecnologo alimentare, ma sti trattamenti fanno si' che la panna da montare non montera' mai. Nemmeno dopo ore di frusta elettrica. Frustrante.


3- Attenta alla crema viso whitening!

Il 90% delle creme viso sono ad affetto whitening, quindi fare attenzione ad evitarle! Io sono convinta che corroda la pelle...


4- Gli alberi di Natale si chiamano Holiday Trees.

Mica vero che non si trovano, simboli illegali di usanze religiose vietate! In Arabia Saudita, con un po' di pazienza si trova tutto. O quasi. Cmq per evitare imbarazzi, gli alberelli di Natale sintetici si trovano, stockati in qualche retrobottega di negozi ben forniti.. Basta chiamarli col loro nome in codice!


5- Marmellata senza frutta e cioccolato senza cacao.

Non e' cucina molecolare, e' semplicemente una schifezza di junk food che arriva dall'altra parte del mondo. Occhio alle etichette!


6- 1, 2, 3....Cheese!

Diciamo che sei in un posto poco frequentato dalle expat, che ne so...Dammam souq?? Diciamo che stai guardando la fuffa che e' esposta in quei negozi e senti un "click" inconfondibile. Quello delle fotografie fatte col telefonino. Ti giri e ti rendi conto che dietro di te c'e' un pakistano/yemenita dipendente del negozio che armeggia col cellulare. Ecco....spero tu abbia sorriso, perche' sei finita li' dentro. E non perche' sei figa, intendiamoci! Alla fine e' la stessa curiosita' dell'expat che arriva e vede per la prima volta un fiume di donne completamente coperte di nero! Le chiamano le bottiglie di coca cola...


7- Ti saluto o non ti saluto?

Sei in giro con tuo marito e incontri un suo collega saudita, con moglie. Le situazioni che si possono creare sono molte e la reazione opportuna, di conseguenza. Qualche esempio. 1- Il collega saudita e' con la moglie coperta da capo a piedi che non capisci neanche il davanti e il dietro: lasciate stare, fate finta di non aver visto o tutt'al piu', tuo marito fara' ciao ciao con la manina da lontano. 2- Il collega saudita e' con la moglie giovane e carina, con l'abbigliamento d'ordinanza ma con il viso scoperto: il primo incontro e saluto e' tra i maschi, le signore stanno un passo indietro salvo poi avvicinarsi e inserirsi nella conversazione; la mano ad una donna (saudita o expat che sia) un uomo la da' solo se e' la signora che prende l'iniziativa.


8- Come mi sta? Immaginatelo...

Vale la pena ricordare che qui i camerini prova per le donne non ci sono. Sono vietati... Allora se vuoi un capo d'abbigliamento, devi sviluppare la tua immaginazione e sperare che sia della tua misura. Compri e te lo provi o a casa tua, o nelle fitting room che si trovano nei bagni delle signore. Non va bene? Hai 3 giorni per avere il totale rimborso oppure 7 giorni per la sostituzione. Oppure, se ne hai i maroni pieni di tutta sta procedura, i vestiti te li compri in Bahrain.


9- Io sto formaggio non lo comprerei...
Se tuo marito e' italiano come te, troverete molto comodo parlare in italiano tra di voi, senza curarvi troppo degli altri, che tanto parlano solo arabo, inglese, urdu, filippino, bangla, tamil, indi....ma non italiano! Ma non gongolatevi troppo che ultimamente di italiani ne stanno arrivando a frotte, e si sa mai che quando sei al banco formaggi e parli tranquilla con tuo marito, magari col tuo bel linguaggio "colloquiale", ti trovi un tizio di fianco che ti dice: "Io sto formaggio non lo comprerei...". Occhio, che mica sempre stai parlando di formaggio...



10- Airport security

Sei all'aeroporto e devi passare al controllo del bagaglio a mano. Uomini e donne prendono due file diverse, abbandoni tutte le borse sul nastro (sperando che nessuno se le porti come souvenir) ed entri nel gabbiotto ben chiuso li' di fianco. Li' trovi le poliziotte donne, in divisa militare che per loro prevede, al posto dei pantaloni, lunghe gonnellone. La poliziotta ti passa il metal detector e poi procede a tastare con le mani in cerca di chissacche'. Ecco, se vi pare che la poliziotta stia indugiando troppo nell'operazione palpazione, e che vada cercando in angoli impensati, bhe'....non e' una vostra impressione, e' proprio cosi', e non si tratta di un aumento della sicurezza dell'aeroporto! Be aware...

15 commenti:

Matteo ha detto...

Alcuni li sento validi anche x noi maschietti appena giunti nel Regno! Manca un suggerimento su come vestirsi sotto l'Abaya! E che se vuoi fare sport e il tuo compound non ha la palestra (impossibile) puoi sempre indossare le scarpe da ginnastica e fare il gran premio al Dhahran Mall!

Saudia ha detto...

sotto l'abaya vestiti normali e neanche troppo leggeri che i mall sono celle frigorifere! Non e' poi cosi' male indossare il cappotto 12 mesi l'anno!
l'elenco per Signori arrivera'....forse
ciao Matteo!

Valentina ha detto...

Post utilissimo!! Io continuo a chiedermi se potrò guardare in faccia l'omino al check in aeroporto quando arriverò a Dammam o se è meglio tergiversare con lo sguardo! Se non ci fosse l'Arabia Saudita, bisognerebbe inventarla... Anche se mi sembra di capire che certe volte vada ben oltre la più fervida immaginazione!!

Saudia ha detto...

Sisi puoi guardarlo ma non ammiccare!!! Dai scherzo, quello di cui ti devi preoccupare è un'altra cosa: quando metti piede per la prima volta in saudi ti prendono le impronte e ti fanno la foto. Il dramma vero è che normalmente si è sfatte dal viaggio e quell'orenda foto è quella che ti resta sull'iqama PER SEMPRE!!
Vale, questo sì che è un consiglio da amica.........

Valentina ha detto...

Oddio non ci avevo pensato!! In effetti mal che vada farò una figuraccia con l'omino, ma la foto, quella, sarà un marchio indelebile... Grazie della dritta, inizio subito a pensare a come risultare decente in quel momento cruciale!

Anonimo ha detto...

Ciao Saudia! Grazie per aver risposto alle mie domande nell'altro post del blog!
Essendo stata anche il expat, mi ritrovo con alcune cose, tipo comprare le cose quando le trovi... niente di più giusto e vero! A me capitava col cibo (e non solo) che se lo trovi era meglio comprarlo oppure potevi attenderlo per varie settimane.
Ora c'è un collega saudita del mio fidanzato qui, e io non so come dovrò comportarmi quando lo vedo, se lui mi parlerà oppure no. Ma poi, si usa invitarlo a cena a casa?
Grazie per tutte le notizie, perché è sempre interessante leggerti!

Martina

Saudia ha detto...

Martina..ma qui dove? In Italia?? Non preoccuparti e comportati normalmente! I sauditi fuori da ksa sono molto normali!!

Anonimo ha detto...

Ciao Saudia, hai ragione, non ho specificato che per "qui" intendevo Italia :) Allora sono contenta di sapere che mi guarderà in faccia e parlerà anche con me!
Lui ha detto che andare nel suo paese per noi sarebbe molto particolare, perché è tutto diverso. Io non so se verró in Arabia al momento, ma intanto grazie a te sto scoprendo questo nuovo mondo, e mi affascina molto.
Ciao :)

Martina

Drusilla Galelli ha detto...

Ciao! Ho appena scoperto il tuo blog. Fantastico!
Io vivo in Kuwait, molto più facile la vita qui.
Cmq concordo con la regola n. 1, la 3 e la 9.
Piacere di averti conosciuto.

Mimma Zizzo ha detto...

Tutta la mia stima ...tanti saluti dalla vicina Kuwait....

Abaya and Heels ha detto...

ahahhaah tutto terribilmente vero!!!

Anonimo ha detto...

Saudia, scusami se vado off topic, ma.... per noi straniere è comunque precluso lavorare oppure ci è possibile ? Tipo fare anche lavori a contatto con uomini, non soltanto commesse di intimo o profumeria oppure estetiste? Tipo a me potrebbe assumermi qualche compagnia straniera?
Scusa se ti faccio 1000 domande, spero di non abusare della tua pazienza. Grazie mille.

Martina

Saudia ha detto...

Drusilla, Mimma, Abaya..grazie!
Martina: mandami una mail a camelcrossingksa (at) gmail. com che ti spiego quello che so
Ciao!!

Phil87ksa ha detto...


Ciao

Sono sempre più interessato a questo paese pochi giorni fa ho finito di rileggere il libro "nell'harem" che racconta di una esperienza durata due anni in un palazzo reale saudita. lo consiglio veramente un bel libro. Spero prima o poi di riuscire a visitare questo affascinante paese!!!

Saudia ha detto...

ciao Phil, chissa' che un giorno non sara' possibile...