domenica 23 dicembre 2012

IN ITALI'

Finalmente sono tornata in Saudi... Giusto giusto prima di Natale, anche se l'atmosfera qui non si sente per niente!
In Italia spesso mi capita di rispondere alle domande di chi e' curioso di questa esperienza. Ecco le domande più frequenti: anche le risposte sono sempre le stesse e infatti...

Fatta la domanda,
identifico il file per la risposta,
schiaccio Play.

Ma ti trovi bene, laggiu'?
La risposta e': SI!!! Su questo devo rispondere chiara.
E' vero che nei miei racconti, di persona o qui sul blog, le particolarita' che emergono di questo paese non sono confortanti. Tutte le restrizioni (per le donne soprattutto), le strane e pericolose abitudini, la mancanza di regole... sono tutti aspetti che spaventano chi li sente raccontare. E pensano che sia una tortura stare qui.
Be', voglio sfatare questa cosa, almeno per quello che ci riguarda.
Generalmente qui gli expat stanno bene (a parte quelli che scappano nottetempo, ogni tanto capita) e ci sono molti vantaggi dal vivere qui. Le condizioni difficili comportano che le compagnie vogliano compensarle con altri benefici. Ma poi, non e' mica cosi' facile vivere in Italia eh...

Ma non ti annoi?
Questa e' un'altra domanda che mi viene spesso posta. E mi dispiace che la maggior parte di quelli che me lo chiedono siano donne. Mi dispiace perchè sembra che quelle della mia generazione abbiano subito il lavaggio del cervello, convinte che la realizzazione personale passi solo dall'ammazzarsi di lavoro, dall'abilità di incastrare professione e famiglia, dal lavorare il doppio per ottenere la metà degli uomini... Anche io mi sono sobbarcata ore e ore di lavoro per anni, io ci credevo, nella soddisfazione professionale. Ma io ora sono felice cosi'. Ho un sacco di tempo libero che riempio a mio piacimento. E di interessi da seguire ne ho un sacco.
Insomma, no, io qui non mi annoio. E il mio ufficio proprio non mi manca.

Ah, ma allora sei a Dubai, figata!
No, non ci siamo. Guardare il mappamondo, please. Dubai e' solo a un'ora di volo ma e' lontano anni luce a proposito di cultura del paese. L'ho gia' detto altre volte, ma finche' non si prova non si puo' capire come il passare la frontiera per entrare in Saudi sia come fare un viaggio indietro nel tempo!
La confusione geografica e' molto comune, ma non possiamo farne una colpa a nessuno. Quando ho messo piede per la prima volta in Medio Oriente, in Oman, era il 2007 e ho dovuto studiare per bene la carta geografica prima di capire dove stavo andando.

Ma cosa mangiate la'? Trovate le nostre cose?
Questa non e' frequente, ma capita. Io ci tengo a mangiare alla nostra maniera. Non per provincialismo, non sono di quelli che quando sono in vacanza in posti strani cercano la pasta, a me piace provare il cibo locale. Ma io ci vivo qui, e il mio intestino è nato e cresciuto con la cucina mediterranea. Io il curry di beef piccante come il diavolo o riso e pollo non posso proprio mangiarli tutti i giorni... Tutto sommato qui si trova quasi tutto (maiale e alcool a parte, ovvio! "oddio il prosciutto crudo.................."), alcuni prodotti italiani sono importati dall'Italia (quando va bene) o direttamente dagli Stati Uniti (quando va male, ma e' la maggior parte dei casi). Avete presente quei prodotti che fanno vedere a Striscia la Notizia come tarocchi made in Italy ma fatti negli USA??? Ecco, qui li trovi tutti, ma proprio gli stessi marchi!!! Purtroppo la globalizzazione ha fatto si' che anche veri marchi italiani si siano imbastarditi e in realta' spaccino per il mondo prodotti che di italiano non hanno proprio niente. Ad esempio trovi i Garlic Ravioli della Buitoni, made in USA!! Orrore...
Si trova anche l'Illy Caffe', quello vero: il prossimo passo evolutivo sarà di imparare quanto lungo debba essere un caffe' espresso...



giuro che non ci sono aggiunte,
ma mi e' stato servito proprio cosi'!!



Finito il nastro.
Stop.




4 commenti:

Nadja F ha detto...

Stesse domande ma luoghi diversi! Vivevo in Romania e poi Bulgaria...adesso che si inventeranno appena dirò che andrò in KSA?? ;) ti chiedo aiuto per risposte convincenti :) ciao! Nadia

Saudia ha detto...

regolati in base all'espressione che fanno quando nomini l'Arabia Saudita.
Puo' succedere che:
A: non hanno la minima idea di cosa si tratti. E allora racconti due cosette standard e te la cavi veloce.
B: hanno una vaga idea di dove si trovi, ma la confondono con Dubai. E allora spendi un paio di parole in piu' e fai lezione di geografia.
C: hanno perfettamente idea di cosa si tratta e ti chiedono se sei pazza. E allora spiegherai loro che no... non e' cosi' male come sembra e...alla fine, dopo che ti sei ascoltata, dici: si, sono pazza.

Elisabetta ha detto...

Ho vissuto in Albania per tre anni e so cosa vuol dire sentirsi bene, a casa, in un luogo dove tutti ti prendono per pazza quando dici che "Sì, mi trovo benissimo là, perchè?". I pregiudizi e l'ignoranza fanno male all'Italia

Saudia ha detto...

Si, spesso è una questione di pregiudizio per come certi posti ci vengono raccontati.